Sito ufficiale Real Trezzano

HomeNewsNewsNovità in Real Trezzano

Filtra

Cerca:

Effettua la ricerca sul testo delle News.

Categoria:
Data:

Novità in Real Trezzano

05/05/2019 14:09

Real Trezzano, un nuovo presidente per un nuovo sogno

Marco Serviddio è il nuovo presidente della società sportiva nata dalle ceneri del Trezzano calcio che ha chiuso i battenti l’estate di due anni fa

Nella foto, il neopresidente del Real Trezzano, Marco Serviddio, apre le porte del centro sportivo di via Don Casaleggi

È giovanissimo, ha solo 34 anni. Di professione fa il ristoratore (ha due locali: uno a Milano, l’altro ad Amalfi) e si è preso una bella gatta da pelare: Marco Serviddio è il nuovo presidente del Real Trezzano, la società sportiva nata dalle ceneri del Trezzano calcio che ha chiuso i battenti l’estate di due anni fa.

La solidità


È subentrato ad Alessandro Barzan, imprenditore del ramo edilizio, che aveva fatto risorgere il calcio trezzanese, ma che ha abbandonato proprio per gli impegni economici richiesti nella gestione di un sodalizio sportivo. Su questo fronte, Serviddio assicura non esserci problemi: la sua azienda è solida e non lascerà il lavoro fatto a metà.

La parola d'ordine


Il neo presidente ha una parola d’ordine: qualità. Qualità nelle strutture, negli istruttori, nei collaboratori, nei giocatori, nelle relazioni con le altre società. E per rispettare questo concetto ha predisposto un piano che punta a fare del Real una società modello nel panorama del calcio giovanile della Lombardia.

Il rinnovamento


Partendo da dove? Dal rinnovamento del centro di via Don Casaleggi, dal reclutamento di team di allenatori con specifiche competenze che definiscano modalità di allenamento in grado di garantire una reale crescita tecnica dei ragazzi tesserati. Anche i campi del centro sportivo saranno ristrutturati. Il centrale su cui gioca la prima squadra, sarà riseminato e rimarrà in erba. Il campo 2 sarà suddiviso in un campo a sette più due a cinque coperti. Tutti e tre saranno in sintetico di ultima generazione.

La sicurezza


L’intero centro sarà sottoposto a un lifting generale con un occhio alla cura della sicurezza. Intanto è stato dotato di defribillatori, di estintori, di un nuovo impianto di erogazione del gas, di illuminazione a led, di spogliatoi e infermeria rimessi a nuovo. Il grosso delle risorse sarà investito nel settore giovanile. Il vecchio Trezzano aveva circa 250 ragazzi che correvano sui campi di via don Casaleggi. Il Real, attualmente ne ha tesserati ottanta. L’obiettivo è ritornare ai numeri del recente passato puntando sulla qualità e allargando il bacino di utenza.

Le novità


Le novità in assoluto sono: l’apertura di una scuola calcio femminile che dovrebbe essere affidata a una allenatrice donna, ex Inter; l’inaugurazione di una scuola per portieri affidata all’ex portiere della nazionale rumena Sorin Minai. Per reclutare ragazze, ragazzi e portieri la società ha organizzato tre open day che si terranno in maggio, giugno e luglio. Non solo. In programma c’è anche l’apertura di un sito dedicato e una App in cui istruttori e allenatori potranno inserire tutte le caratteristiche tecniche dei propri allievi per aiutarli a migliorare.

L'agonistica


Anche per quanto riguarda l’agonistica, i programmi di Servaddio sono chiari. Oltre alla prima squadra intende allestire una Juniores e una selezione Allievi che già dalla prossima stagione possano scendere in campo nei Provinciali. Per quanto riguarda la prima squadra, attualmente è a un solo punto dal secondo posto del girone A del campionato di Terza categoria. Probabilmente disputerà i play off. Per vincerli.

L'ambizione


A centrare l’obiettivo dovrebbe contribuire Andrea Tarallo, 22 anni, un passato nella Salernitana e nel Catania, nazionale Under 19, amico personale di Servaddio, che ha ripreso dopo un lungo stop e che dovrebbe essere pronto a rientrare proprio in occasione dei play off. Le ambizioni del nuovo presidente non si limitano alla promozione in Seconda categoria, ma puntano ad arrivare in Promozione nel giro di pochi anni.

Il sogno


Alla domanda: “È sicuro di farcela?” Ha risposto. “Di solito evito di promettere cose impossibili”. E a quella: “Chi glielo ha fatto fare?”, “Con la presidenza del Real Trezzano, ho realizzato un sogno. E quando i sogni si realizzano si provano emozioni straordinarie, emozioni che spero di far provare anche ai trezzanesi che vorranno seguirci”.

Articolo completo :

https://pocketnews.it/sport/item/2150-real-trezzano-un-nuovo-presidente-per-un-nuovo-sogno?fbclid=IwAR3_dJdTNKXbKDNp7uiPYSf9Se_nmieqFUq4RTHoRlp58ZJmPlk610oZAQ0

Seguici su Facebook

Classifica